Giarratana è pronta a fare un salto nel passato. Torna, sabato 20 luglio dalle 17:30, il Medieval Music Fest giunto alla sua quarta edizione.

Una grande festa organizzata dall’associazione Gruppo Tamburi di Giarratana, presieduta da Giuseppe Buscema, che tra le vie del comune ibleo farà rivivere le antiche atmosfere medioevali. Ambientazioni, danze, spettacoli, abiti, musiche, per un festival che saprà meravigliare e coinvolgere tutti i visitatori. Tante le conferme e le nuove iniziative, come la giostra medievale e le esibizioni di falconeria, per un appuntamento che prenderà il via con la sfilata dei gruppi e che vivrà il suo momento più atteso al Parco dei Settimo.

“Anche per questa edizione – ci racconta Buscema – abbiamo in programma tanti spettacoli inediti. Inizieremo con il folkloristico corteo che si snoderà per le vie cittadine con figuranti vestiti con abiti medievali, suonatori di tamburi e sbandieratori. La sfilata giungerà al Parco del Settimo dove sono previste tante esibizioni capaci di incuriosire e di affascinare il pubblico. Sono stati pensati anche degli angoli dedicati all’artigianato, al food e al beverage. Inoltre per questa edizione, abbiamo voluto abbinare una lotteria al festival”.




Una festa dunque, dove ogni dettaglio è pensato con passione e dedizione, per rivivere un’epoca ormai lontana, ma sempre capace di suscitare fascino.

Tante le associazioni che, anche quest’anno, hanno deciso di partecipare al MeMuFest: Tamburi di Buccheri, Musici di Piazza Medioevale, Musici e sbandieratori di Vignanello, Sicularagonensia, A.S.C.A. – Falconeria e rapaci, Sbandieratori e musici Agro Priolese, Laberna, Compagnia del Gufo, Tamburi di Giarratana,  Equites Maenarum, Milites Trinacriae, Compagnia del Vespro Henna, Tir-Na-Nog e Cena Medievale Sicilia.

Il festival gode del patrocinio del Comune di Giarratana.

L’ingresso è gratuito.

Alessia Metastasio