Le Notizie, i fatti, gli avvenimenti del 2011

A Scicli il 2011 si apre col botto. Una notte bianca che fa riversare in piazza Italia anche migliaia di turisti grazie al concerto di Anna Tatangelo.

Il 10 gennaio viene ritrovato vivo, ma in gravi condizioni riverso a terra vicino a un torrente Michele Giannone, anziano sciclitano che era scomparso  da due giorni.

A Comiso il primo incidente mortale dell’anno, a perdere la vita un giovane eritreo.

Franco Antoci e Nello Dipasquale risultano essere tra i politici più graditi in Sicilia.

Il 31 gennaio muore Italo, il cane simbolo della città di Scicli.

Il primo febbraio una maxi operazione antidroga dal nome REWIND, viene effettuata in diverse provincie italiane, 35 gli arrestati, tra questi anche ragusani.

A Modica scatta la protesta degli operatori ecologici che da mesi ormai non percepiscono gli stipendi; parecchie volte durante l’anno questi incroceranno le braccia sia a Modica che anche in altri comuni ragusani. E rimanendo in tema, la notte tra il 4 e il 5 febbraio vengono incendiati a Modica in via Sacro cuore alcuni cassonetti della spazzatura; l’incendio si estende anche a 4 autovetture.

L’11 febbraio nasce ufficialmente  a Scicli il PID; oltre a Maurizio Miceli, passano nel nuovo partito voluto dall’Onorevole Peppe Drago, Salvatore Calabrese e il Presidente del Consiglio Gino Rivillito che solo qualche giorno prima aveva dichiarato in consiglio di essere un uomo dell’ UDC. A seguito di questo Giovanni Venticinque Sindaco di Scicli, azzera la giunta, la ricomporrà 15 giorni dopo tagliando fuori Maurizio Miceli sostituito da Pietro Sparcino, ma a Scicli sarà da li in avanti crisi politica.

Nella notte tra il 19 e il 20 febbraio un incendio doloso danneggia seriamente la scuola media Quasimodo di via Ettore Fieramosca a Ragusa; i responsabili dell’attentato incendiario, due studenti minorenni di 17 e 14 anni saranno individuati il 6 maggio. I due dicono di aver agito per gioco.

Ancora un incendio doloso, nella notte tra il  20 e il 21 febbraio; a bruciare il pub “Sud Est” a Scoglitti.

Un giovane scalatore modicano, Calogero Gambino muore dopo  aver effettuato un volo di parecchie decine di metri sull’Etna. E’ il 5 marzo.

Il 2011 c’è lo ricorderemo anche per la tragedia di Sampieri del 9 marzo. Una bambina rumena di 5 anni, Claudia Larissa Ion, viene  lasciata incustodita dai genitori nei pressi della tratta ferroviaria Sampieri – Scicli. Mentre la bimba gioca sui binari però  arriva una littorina che la colpisce, uccidendola sul colpo. 15 giorni dopo i genitori saranno iscritti nel registro degli indagati.

Il 15 marzo ricorre invece il secondo anniversario della morte di Giuseppe Brafa, il bambino modicano sbranato da un branco di cani randagi in c/da Pisciotto. Contemporaneamente viene soppresso dall’ASP di Ragusa il servizio di microchippatura di Sampieri, che notevoli risultati aveva ottenuto.

Il 17 marzo anche la provincia di Ragusa ha festeggiato il 150° anniversario dell’Unità d’Italia.

Tre Pozzallesi risultano essere nell’equipaggio ostaggio da miliziani libici che hanno sequestrato l’Asso 22 il 19 marzo, verranno rilasciati il giorno di pasqua, il  24 aprile.

Nessun cavallo bardato sfila a Scicli in occasione della Cavalcata di San Giuseppe, delusi gli sciclitani, ma soprattutto i tanti turisti arrivati da qualsiasi parte d’Italia.

Non sembrerebbe vero, eppure sono tanti i suicidi o tentati suicidi avvenuti, ricordiamo quello di un uomo modicano rimasto senza lavoro, che si impicca a casa, quello di una donna ragusana che annuncia di volerla fare finita su facebook e  viene salvata in extremis, Giuseppe Denaro, 70 anni il 21 marzo si lancia giù dal viadotto Nino Avola; verrà ritrovato cadavere dai vigili del fuoco di Modica. Tra i casi più rilevanti quella di un ragazzino di 12 anni di Chiaramonte Gulfi che il 20 giugno, dopo aver scoperto di essere stato bocciato a scuola, si toglie la vita impiccandosi.

Ma rimaniamo a sfogliare le notizie di marzo. Gerlando Termini è il promotore finanziario della techincal e Trend che è riuscito a truffare centinaia di vittoriesi. Si costituisce il 24 marzo.

Il 28 marzo iniziano i numerosi incendi ad autovetture a Pozzallo.

Il 27 marzo Luca Gullotta del Team Città di Misterbianco, brucia i suoi avversari e vince la terza edizione della Granfondo Città di Scicli; 400 gli atleti partecipanti.

La notte del 28 marzo un maxisbarco, quasi 500 i clandestini sbarcati a Punta Reggiglione tra Pozzallo e Marina di Modica; 2 mesi dopo sono quasi in 1000 ad arrivare nelle coste ragusane.

Il 31 marzo muore all’età di 80 anni, Don Paolo Ruta, Sacerdote delle parrochie del Carmine e di Santa Maria La nova di Scicli. Diventa Sacerdote il 29 giugno 1955, Don Paolo era stato anche parroco della chiesa Sacro Cuore a Modica. Una folla immensa lo ha salutato durante le esequie presiedute dal Vescovo di Noto Staglianò.

Il 3 Aprile con  due turni di anticipo lo Scicli del Presidente Pasquale Giavatto vince il campionato di prima categoria e risale in promozione.

Il 6 aprile si apre a Scicli il 19°convegno Internazionale per l’educazione alla pace promosso dal Professore Bruno Ficili, candidato più volte al Premio Nobel per la Pace. Per questo motivo il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha inviato una medaglia ad onore al Prof. Ficili.

Il 14 aprile Ragusa marcia lentamente verso Catania per sottolineare la necessità del raddoppio dell’importante arteria stradale la Ragusa-Catania appunto.

Il 26 aprile scattano gli arresti domiciliari per il deputato regionale Riccardo Minardo, sua moglie Pinuccia Zocco, Mario Barone, Pietro Maienza e Rosaria Suizzo. Per tutti il reato contestato è associazione a delinquere finalizzata alla truffa aggravata e malversazione nei confronti dell’unione europea e dello stato nonché di riciclaggio.  Minardo e la moglie torneranno liberi il 27 settembre.

Ma i guai per i politici iblei sembrano non finire, anche Silvio Galizia è nel mirino della giustizia. Il  Consigliere Provinciale capogruppo del PDL è rinviato a giudizio dalla Procura della Repubblica di Ragusa. Galizia, secondo l’accusa, avrebbe effettuato delle assunzioni nelle Opere Pie, senza nessun concorso.

Il 2011 è stato l’anno della chiusura o presunta tale, dell’Ospedale Busacca di Scicli. Diversi i consigli comunali dedicati al nosocomio sciclitano, ma a quanto pare a nulla sono serviti.

Il 5 maggio Chiara Modica, giovane studentessa modicana, muore schiacciata da un bus a poche decine di metri dalla scuola che frequentava; mentre a Scicli il Maestro Piero Guccione festeggia i suoi 76 anni.

Il 10 maggio Francesco Spadaro, 67 anni, muore schiacciato dal suo trattore che si ribalta e non gli lascia scampo. L’uomo stava arando un terreno di sua proprietà a Frigintini.

Ed è nel mese di maggio che finalmente anche a Scicli, parte la raccolta differenziata.

Il 15 maggio bruciano due auto a Sampieri, pare evidente la matrice dolosa. Il proprietario è un imprenditore locale. La notte successiva ignoti incendiano una Fiat multipla parcheggiata in via dei Lilla a Scicli.

Non siamo ancora a metà anno e le rapine effettuate alle banche in provincia non si contano più, chiaro segnale di una delinquenza che aumenta anche a causa della crisi economica in provincia che continua a salire.

Il 21 maggio si svolge a Scicli la Festa della Polizia.

Il 24 maggio l’allenatore Campione del Mondo Marcello Lippi, diventa cittadino onorario di Vittoria.

Il 28 a Scicli, la Festa della Madonna delle Milizie  con la regia affidata a Renato Fidone e dunque alla compagnia teatrale “Gli Amici di Matteo”. Tra gli Attori sul palco anche Massimo Leggio, Roberto Alpi, Carlo Cartier e Roberto Nobile.

Il 29 e 30 maggio si vota in due comuni della provincia. A Ragusa eletto al primo turno Nello Dipasquale; a Vittoria vanno al ballottaggio Carmelo Incardona e il sindaco uscente Giuseppe Nicosia; quindici giorni dopo, la spunterà quest’ultimo.

Il 9 giugno in un incidente stradale sulla Ragusa-Catania perde la vita Graziella Libro. Tre giorni dopo un altro incidente; sulla Ragusa-Marina di Ragusa perde la vita Cristina Guastella di 22 anni.

Il 13 giugno si vota in tutta Italia per il Referendum, anche a Ragusa vince il Si.

Nella notte tra il 5 e il 6 luglio Ragusa perde un grande cittadino, Mimì Arezzo, dopo aver combattuto per anni contro una grave malattia.

 La cronaca della prima decade di luglio porta alla ribalta prima un tentativo di rapina andato male ai danni di Salvatrice Guastella, un’anziana donna morta a Vittoria, uccisa a coltellate e poi data alle fiamme nella sua abitazione per depistare le indagini, poi la doppia tragedia con l’incendio di vaste proporzioni, sviluppatosi nelle prime ore del mattino del 9 luglio a Modica alta, nel deposito di legumi e frutta secca della ditta Adamo. Il titolare, Giorgio Adamo, avvisato di quanto successo è accorso sul posto, alla vista del vasto incendio è stato colto da malore, anche se subito soccorso e trasportato al Maggiore di Modica, per lui non c’è stato nulla da fare, è morto a causa di un infarto.

Il 10 luglio Giovanni Minardo capo di gabinetto del comune di Pozzallo e segretario del sindaco Giuseppe Sulsenti viene arrestato per il reato di concussione. Il funzionario sarebbe stato colto in flagranza di reato mentre intascava una mazzetta da parte di un imprenditore per il rilascio di una licenza; proprio quest’ultimo avrebbe denunciato l’uomo.

Era il 14 luglio quando il Sindaco di Scicli Giovanni Venticinque emanava un’ordinanza per disciplinare l’emissione sonora dei locali pubblici nel periodo estivo, a mezzanotte e trenta volume abbassato, ma si potrà ballare e ascoltare musica, al massimo sino alle 2,30 di notte dopodichè silenzio Assoluto! Entra in vigore inoltre, il divieto di somministrare alcolici dalle ore 2 di notte alle 6 del mattino, questo fino al 9 settembre.Inevitabile la polemica dei gestori dei locali pubblici.

Il 15 luglio è sempre lo sport a fare notizia, è “Fioretto azzurro” per la scherma italiana; il Conte di Modica Giorgio Avola a soli 22 anni, conquista la sua prima medaglia d’oro individuale in carriera  a Sheffield .

Il 17 doveva essere una domenica di svago e divertimento quella di Emanuele Monreale 22 anni di Mazzarrone, ma cosi purtroppo non è stato. Il giovane insieme ad altri amici, si trovava a Torre di Mezzo, spiaggia fra Punta Secca e Punta Braccetto. Alle ore 15:30 entra in acqua per fare il bagno, passano meno di dieci minuti e il giovane esce dall’acqua e si accascia sulla battigia, scatta l’allarme; il primo a prestare i soccorsi è il bagnino, anche gli amici si prodigano per salvare la vita al loro caro Emanuele, poi arriva il personale del 118, ma per il giovane non c’è più nulla da fare, Emanuele è morto.

Dopo pochi giorni un’altra tragedia si consuma a Marina di Ragusa. Il ragusano Salvatore Mezzasalma di 69 anni, stava passeggiando sugli scogli prospicienti al lungomare Bisani quando all’improvviso è scivolato battendo la testa proprio sugli scogli. Per l’uomo sono stati inutili i tentativi di soccorso.

Il 19 luglio purtroppo fa riscontrare un altro lutto tra i giovani, questa volta a farne le spese è  il giovane modicano, Emanuele Di Raimondo, 16 anni, muore mentre era al lavoro all’interno di un appezzamento di terreno ,con un trattore, finendo schiacciato dal mezzo che si ribalta.

L’agosto ibleo inizia con i migliori auspici, il Sindaco di Scicli Giovanni Venticinque consegnerà giorno 3 a Sua Santità Benedetto XVI un regalo della città di Scicli, grazie ad una udienza privata che sua santità gli ha concesso assieme al prof. Bruno Ficili promotore del convegno Internazionale sull’educazione alla pace.

Il 3 agosto viene nominato anche il nuovo prefetto di Ragusa; a sostituire Francesca Cannizzo che và a Catania, sarà Stefania Cagliostro.

Il 4 giunge la notizia della morte dello sciclitano 25enne Mirko Tamburo, a causa di un incidente stradale avvenuto mentre il giovane era in viaggio con amici.

Il 6 agosto un altro annegamento, un turista tedesco di 68 anni Adolf Kosubek, annega nelle acque di Marina di Modica.

Ma è un maledetto sabato quello del 6 agosto, a perdere la vita in un incedente stradale due ragazzi vittoriesi di 21 anni, Claudio Trigona e Giombattista Ferraro un terzo anch’egli di 21 anni è rimasto gravemente ferito. I tre viaggiavano su una ford ka, rientravano da una serata trascorsa a Marina di Ragusa, quando sono usciti fuori strada, andando a sbattere violentemente su un palo dell’illuminazione pubblica e poi anche su un muro.

Era stato assunto invece, da pochi giorni il 48enne Roberto Blanco, che alle 12:30 dell’11 agosto, è rimasto vittima di un incidente sul lavoro; un tragico errore commesso dallo sfortunato lavoratore che forse a causa della sua inesperienza o forse di una tragica distrazione, ha azionato un tasto sbagliato e si è buttato addosso una pesante lastra di prefabbricati, rimanendo schiacciato sotto.

Il 18 agosto Vincenza Scartarelli, 56 anni, è la nuova vittima di un tragico incidente stradale avvenuto, lungo il litorale ispicese.

Siamo ancora ad Agosto, le morti a causa di incidenti stradali non si contano più. Il 27 agosto il mondo della lirica e non solo viene scosso dall’incidente, nei pressi di Donnalucata, del tenore Salvatore Licitra, in vacanza in provincia di Ragusa. Doveva ricevere il 3 settembre il premio “Ragusani nel mondo” . Il tenore viaggiava su una moto. A causa dell’incidente stradale è stato subito trasportato prima a Modica e poi al reparto di neurochirurgia di Catania dove l’artista è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico. I medici accertano che Licitra è stato colpito da un malore improvviso e per questo motivo ha perso il controllo dello scooter dove viaggiava finendo cosi a terra. Il Tenore, definito il successore di Luciano Pavarotti, morirà il 5 settembre, dopo 9 giorni di coma; i familiari donano gli organi che ridanno la vita a tre persone.

Il 28 agosto è il comisano Salvatore Ferrera di 45 anni a morire a causa di un incidente stradale autonomo avvenuto sulla Vittoria-Scoglitti. Nella stessa giornata Eleonora Levore di 15 anni, partita da Gela per trascorrere una domenica a mare, viene risucchiata da un’onda forte e trascinata al largo dalla corrente. Eleonora farà ritorno a Gela cadavere.

Il mese di settembre si apre ancora con un tragico incidente stradale. Antonello Ferranti, 25 anni pozzallese, era in sella alla sua moto una  Yamaha 600, quando si è scontrato con una Wolkswagen Golf alla cui guida vi era un giovane sciclitano. L’incidente è avvenuto  lungo la provinciale Ispica – Pozzallo, ad un km circa della cittadina marinara. Antonello è morto prima dell’arrivo dei soccorsi.

Il 4 settembre vengono abbattuti gli ecomostri di C.da Treppiedi a Modica. La ditta tenterà poi di smaltire i rifiuti illegalmente in C.da Purromazza a Scicli.

Belkhir Hamdi tunisino di 24 anni, perde la vita in un incidente autonomo verificatesi alle porte di Sampieri; sono circa le ore 16:00 del 4 settembre.

Sembra veramente una carneficina, molti, troppi incidenti stradali. A perdere la vita sulla strada tocca al cuoco Giovanni Alfa. L’uomo si stava recando a lavoro a Sampieri. Era il 9 settembre. Due giorni dopo ancora sangue sulle strade, questa volta tocca al 14 enne Emanuele Sulsenti che viaggiava a bordo del suo scooter quando all’improvviso in una curva in via Firenze a Vittoria, si scontra con una vettura.

Il 14 settembre lo sciclitano Sandro Gambuzza viene eletto Presidente della Camera di Commercio di Ragusa.

Il 15,  Francesco Roccaro, dirigente di medicina dello sport del centro unico di prenotazione di via Aldo Moro a  Modica, dove ha sede l’ASP,  finisce in carcere accusato di truffa aggravata e continuata in concorso.

Il 5 ottobre arriva nelle edicole il 1° numero di  NOVE SPORT, il settimanale sportivo curato dal Gruppo Editoriale Nove e Gold Communication. E rimaniamo in tema, il 13 ottobre Giorgio Avola, conquista la medaglia di bronzo ai Campionati Mondiali di Scherma.

La notte tra il 15 e il 16 ottobre a causa di un incidente stradale autonomo, perde la vita lo sciclitano Paolo Ferro. Il giovane era molto conosciuto in città, soprattutto nella sua Donnalucata dove Paolo è cresciuto e dove viveva con la sua famiglia.

Vogliamo anche ricordare con affetto, Angelo, meglio conosciuto a Scicli come Ngilinu ro spitali, morto il 13 ottobre all’età di 81 anni.

Il 26 ottobre Frigintini perde la sua caserma dei Carabinieri, Scicli e Comiso rischiano sempre più invece,  di perdere oltre agli ospedali anche i Pronto Soccorso.

L’8 novembre a Modica scoppia lo Tsunami Rifiuti, otto persone denunciate, tra questi Giorgio Puccia, titolare dell’omonima azienda che si occupa della raccolta di rifiuti e l’ex Assessore all’ecologia Tiziana Serra.

 A Giarratana si cerca Paolo Santini, 77 anni. L’anziano manca da casa dal 19 novembre.

Lo sciclitano Salvatore Ficili 42 anni, muore a causa di un incidente stradale  autonomo avvenuto sulla tangenziale a Catania. Lascia la moglie e due figli.

A Scicli, la crisi politica in questi ultimi mesi si accentua sempre di più. Il 22 novembre gli Assessori Iurato e Giallongo, si dimettono, il giorno dopo il Sindaco Giovanni Venticinque lascia il Pdl e dichiara di voler continuare con una giunta tecnica, vuole insomma proporre a Scicli, quanto sta succedendo al governo nazionale, ma questo non gli sarà possibile, e durante il consiglio comunale del 24 novembre, quasi tutti i consiglieri comunali dichiarano di non essere d’accordo sulla scelta effettuata dal primo cittadino. Il Sindaco insomma è solo contro tutti! Il 28 novembre alle ore 15:00, Giovanni Venticinque pone fine al suo mandato; si dimette.

Il Fatto non sussiste. Tutti assolti gli imputati del processo “Modica Bene”. Tra questi vi erano l’On Peppe Drago, il fratello Carmelo, ex ASS comunale e l’ex Sindaco di Modica Piero Torchi.Siamo al 25 novembre.

Il 3 dicembre nell’aula consiliare del Palazzo della Provincia, avviene la consegna dei premi per la Giornata Internazionale del Fair Play, a cura del club Panathlon International di Ragusa. Sono presenti, oltre alla commissione del Panathlon club presieduta da Enzo Pelligra, il Presidente della Provincia di Ragusa, Franco Antoci, il Dott. Adolfo Padua, il Dott Sasà Cintolo e altre autorità. Nove Tv è orgogliosa del suo Direttore Carmelo Riccotti La Rocca a cui và il “Premio Giornalistico Angelo Campo”.

Il 5 dicembre è una giornata da ricordare per Comiso e per tutta la provincia di Ragusa; lo scalo aereo di Comiso infatti è passato dalla ditta appaltatrice al comune di Comiso e da questo alla Soaco, società che ha l’onere della gestione dell’aeroporto. L’apertura dello scalo a questo punto è imminente.

Il 6 dicembre  vengono arrestati a Vittoria  Emanuele Galofaro, pregiudicato di anni 31, Pietro Alessandrello, pregiudicato di anni 24, Francesco Battaglia, pregiudicato di anni 26 e Gianluca Nicosia, pregiudicato di anni 37. Tutti e quattro sono accusati di estorsione.

Intanto il 14 dicembre Scicli si sveglia sommersa dai rifiuti, da qualche giorno Catania ha chiuso le porte al comune di Scicli perché quest’ultimo non paga da parecchi mesi. Il giorno dopo gli operai della ditta Busso che gestisce la raccolta dei rifiuti in città, si presentano con i mezzi pieni di spazzatura davanti al Municipio per protestare e chiedere al Comune di versare quanto deve alla ditta che ha in appalto la raccolta dei rifiuti in città.

Padre Nello Garofalo, sciclitano, celebra la sua prima messa proprio a Scicli in una stracolma chiesa di San Bartolomeo. E’ il 14 dicembre.

Nemmeno il mese di Natale lascia in pace i politici. Anche Giovanni Cosentini Direttore del Consorzio di Bonifica e Vice Sindaco di Ragusa, viene rinviato a giudizio; è accusato di aver effettuato assunzioni per chiamata diretta.

Giorno 20, i Carabinieri sequestrano la discarica di San Biagio, migliaia di litri di percolato, un torrente dai contorni indefiniti, si è sparso per tutti i terreni a valle della collina dei rifiuti, irrigando con il suo veleno gli oliveti secolari.

Il 21 Dicembre si insedia a Scicli il Commissario Straordinario. Si tratta della Dottoressa Margherita Rizza, sarà lei a guidare il comune in attesa delle prossime amministrative.

Nei giorni di Natale scatta la protesta contro il cartello voluto dall’Anas che invita tutti gli automobilisti che percorrono la ss 115 Modica- Ragusa a dotarsi di catene a bordo o di montare pneumatici da neve.

Un altro Pozzallese finisce nella mani dei pirati. Carmelo Sortino, 48 anni è stato sequestrato assieme a tutto l’equipaggio della “Enrico Ievoli”.

Il 27 dicembre l’ex magistrato Severino Santiapichi si è dimesso da Presidente dell’ATO Ambiente Ragusa.

Durante la tradizionale conferenza stampa di fine anno, il Presidente della Provincia di Ragusa Franco Antoci, torna a parlare del probabile abbattimento dell’organo istituzionale provinciale e dice: “Nessuna legge potrà abbattere un’istituzione come la Provincia di Ragusa che ha una tradizione democratica e un passato fatto di realizzazioni e grandi progetti, ecco perché ribadiamo a chiusura dell’anno il no all’abolizione delle Province.

Il 29 dicembre a Vittoria viene rapinata una tabaccheria. Si tratta della quarta rapina nell’arco di tre giorni. La gente ora ha veramente paura.

Il 30 dicembre un altro angelo vola in cielo. Una neonata di appena 5 mesi, Sofia La Rosa, è deceduta a causa di un incidente stradale autonomo verificatosi poco dopo le ore 17:00 sulla strada provinciale 59 Modica – Giarratana. La Golf condotta dalla madre della piccola è sbandata ed  e’ uscita fuoristrada. Sofia e’ stata sbalzata fuori dal veicolo, ha battuto la testa ed e’ morta.

 

 

 

Testo: Giovanni Giannone, Margaret Migliore

Redazione Nove: Carmelo Riccotti La Rocca, Marianna Buscema, Giovanni Giannone,  Margaret Migliore,  Alessia Minauda, Concetta Morana.

Si Ringrazia inoltre per la lodevole collaborazione: Salvo Miccichè e la redazione di Onda Iblea, Alessandra Scifo, Elisa Cucuzza, Simone Arrabito, Mariana Trovato, Vincenzo Puccia e quanti hanno in questo 2011 contribuito alla notevole crescita di NOVE TV.

Un Grazie, il più sentito, a tutti voi che ogni giorno visitate il nostro sito www.novetv.com

 

0 Comments

You can be the first one to leave a comment.

Leave a Comment

 
 



 

Nove & NoveTV

Iscritta presso il tribunale di Modica, n° di Iscrizione 2/2010.

Direttore Responsabile Carmelo Riccotti La Rocca.
Responsabile generale NoveTv, Giovanni Giannone

 
Testata iscritta presso il Tribunale di Modica,al n. 2/2010. Direttore Responsabile Carmelo Riccotti La Rocca